menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di Repertorio

Immagine di Repertorio

Non torna a scuola dopo le vacanze: insegnante trovata morta in casa

Il preside, non avendo più notizie, ha dato l'allarme. Il ritrovamento del cadavere nella mattinata di venerdì 12 gennaio

Il suo cadavere è stato scoperto, in casa sua a Corsico in via Copernico, nella mattinata di venerdì 12 gennaio. Lei è Giuseppa Cassaniti, un'insegnante di cinquant'anni che - da pochi mesi - lavorava alla primaria Galilei. A dare l'allarme è stato il dirigente scolastico della scuola, preoccupato perché dopo le vacanze di Natale non aveva più avuto notizie della donna, né certificati medici. Così ha chiamato i carabinieri e questi si sono fatti aiutare dai vigili del fuoco per controllare l'appartamento.

Prima, il tentativo di contattare alcuni parenti in Sicilia, che però non aveva dato esiti: laggiù nulla sapevano della cinquantenne. E la ricerca negli ospedali, anche questa risoltasi in un nulla di fatto. Ma anche un sopralluogo personale del preside nel condominio di residenza, per chiedere ai vicini di casa se avessero notizie. Niente da fare. 

Intanto è emerso che, il 22 dicembre, Giuseppa Cassaniti aveva contattato il 118 per chiedere un'ambulanza, ma l'intervento dei sanitari era terminato nell'abitazione. In precedenza la donna era stata a casa qualche giorno per una normale malattia. I carabinieri non sembrano avere dubbi sul fatto che si tratti di un decesso per cause naturali. Ma non hanno ancora stabilito l'esatta data della morte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento