Corsico Via Roma

Corsico, due manifestazioni antimafia in settimana

La prima, martedì 25, organizzata dal sindaco Filippo Errante; la seconda, giovedì 27, da Libera. Corsico cerca di rispondere alle intimidazioni di stampo mafioso in consiglio comunale

Il consiglio comunale di Corsico giovedì sera

Due manifestazioni antimafia a Corsico in una settimana. Una organizzata dal sindaco Filippo Errante, l'altra da Libera. E' questo l'esito - simbolico - di un "weekend lungo" estremamente difficile per la cittadina dell'hinterland milanese. Iniziato giovedì sera con una seduta di consiglio comunale infuocata e decisamente preoccupante: da alcuni del pubblico urla, insulti, minacce gravissime all'indirizzo di due consiglieri comunali di centrosinistra, Maria Ferrucci e Roberto Masiero. La prima, mentre leggeva un'interpellanza, è stata interrotta sulla parola "'ndrangheta", mentre spiegava che la criminalità organizzata ha penetrato il tessuto economico cittadino.

E sabato benzina sul fuoco: una corsichese, Assunta B., ha scritto sul suo profilo Facebook di desiderare tritolo da Babbo Natale. Apriti cielo: la donna era tra il pubblico ed era tra coloro che avevano interrotto la Ferrucci. 

Tutto è nato dal festival dello stoccafisso, organizzato dall'azienda Alagna & Spanò di Mammola. Il festival si sarebbe dovuto svolgere il 22 e 23 ottobre ma è stato improvvisamente sospeso quando si è appurato che Vincenzo Musitano, genero del boss della 'ndrangheta Giuseppe Perre "Maistru" e rivenditore di generi alimentari insieme alla moglie, sarebbe stato il "punto di riferimento" degli organizzatori per le questioni pratiche. «Lo conosciamo perché è un nostro cliente, se qualcuno vuole prenotare un tavolo è più logico che telefoni a uno del posto», ha dichiarato l'azienda a MilanoToday.

Il consiglio comunale di giovedì, per l'opposizione, è stato il segnale che la 'ndrangheta "entra" nella politica (a gamba tesa) e cerca di condizionarla. Durante la seduta, il presidente dell'aula Vincenzo Cirulli (lista civica del sindaco) ha invitato le persone a non interrompere i lavori, come si evince anche dalla videoregistrazione pubblicata su Youtube, senza probabilmente (lì per lì) cogliere l'inaudita gravità di quanto stava avvenendo. Non certo una semplice interruzione per un parere diverso.

LE DUE MANIFESTAZIONI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsico, due manifestazioni antimafia in settimana

MilanoToday è in caricamento