Martedì, 26 Ottobre 2021
Corsico Corsico

Botte e minacce alla moglie, insulti alla figlia: "padre padrone" arrestato dai carabinieri

In manette un uomo di sessantadue anni. La moglie e la figlio lo avevano già denunciato

Per anni le ha maltrattate rendendo la loro vita un inferno. Alla figlia, una ragazza oggi 27enne, ha riservato "soltanto" insulti e offese. Alla moglie, una donna di cinquantanove anni, ha invece "regalato" botte e minacce. Tanto che entrambe lo avevano già denunciato e lo stesso hanno fatto domenica, quando lui è finito in manette. 

Un uomo di sessantadue anni, cittadino italiano, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Corsico - guidati dal capitano Pasquale Puca - con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti di sua moglie. 

La richiesta d'aiuto della vittima è arrivata in serata, quando ha telefonato al 112 dicendo che il 62enne - per l'ennesima volta - la stava aggredendo. Al loro arrivo nell'abitazione dei due, i militari hanno trovato la donna spaventata e ferita, con alcuni graffi sul collo a confermare la sua versione. 

Lei stessa ha poi raccontato che le violenze andavano avanti da anni e che negli ultimi tempi suo marito era diventato ancora più aggressivo perché nervoso a causa della crisi economica e della mancanza di lavoro. Nel passato del 62enne i carabinieri hanno anche trovato una vecchia denuncia di sua figlia, che nel 2017 aveva presentato un esposto contro di lui. E lo stesso, però a ottobre del 2018, aveva fatto anche la moglie, che si era rivolta alle forze dell'ordine per denunciarlo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e minacce alla moglie, insulti alla figlia: "padre padrone" arrestato dai carabinieri

MilanoToday è in caricamento