CorsicoToday

Corsico (Milano), dipendenti Enel scioperano e affittano gru per appendere maxi striscione

"No appalti, governo decidi", si legge nel manifersto lungo 40 metri

Sciopero a Corsico (foto Fb/Mauro Cereda)

Lavoratori in sciopero e un mega manifesto di 40 metri appeso dai sindacati con una gru noleggiata ad hoc, che recita "no appalti, governo decidi". Succede giovedì 19 novembre nella sede di E Distribuzione, società del gruppo Enel, di Corsico (Milano). La mobilitazione è stata proclamata in tutt'Italia da Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil.

La mobilitazione e le richieste dei lavoratori

I dipendenti hanno protestato contro la decisione dell'azienda di "esternalizzare attività centrali e di allargare il servizio di reperibilità a località anche molto lontane, anche in province e comuni diversi”, come spiegano i rappresentanti sindacali, che chiedono assunzioni di tecnici e operai e l'abolizione degli orari sfalsati che allungano i tempi di lavoro.

"Enel - mette in luce Mauro Cereda di Cisl - negli ultimi 10 anni ha praticamente dimezzato i lavoratori che ci sono in tutt'Italia, chiediamo invece che ci siano assunzioni, soprattutto di giovani da formare". Tra le richieste degli scioperanti anche quella di investimenti sulle infrastrutture della rete e il mantenimento di un profilo industriale della società. In generale l'invito rivolto all'azienda è quello di rivedere i propri obiettivi e la politica a intervenire per fermare un’iniziativa che, se portata a termine, danneggerebbe uno dei servizi essenziali più importanti in Italia.

"Lo sciopero in Lombardia - si legge in una nota del sindacato - è pienamente riuscito come testimoniano anche i dati di adesione, che in alcune zone sono arrivati vicini al 100%. In quasi tutte le sedi lombarde sono stati organizzati dei presidi di protesta nei confronti dell’Enel, con una presenza che necessariamente abbiamo dovuto contingentare per ragioni di sicurezza".

Le sigle sindacali si sono dette soddisfatte per il risultato ottenuto con la mobilitazione, ringraziano tutti i lavoratori che hanno partecipato allo sciopero e invitano l’Enel a ripensare, sin da subito, alle proprie strategie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona gialla': cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, Metropolitana M4: ecco le prime immagini della fermata dell'aeroporto Linate

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

Torna su
MilanoToday è in caricamento