rotate-mobile
Porta Romana Porta Romana / Via Pier Lombardo

40 candeline e il Teatro Franco Parenti "raddoppia"

Nel giorno del 40simo compleanno firmata la convenzione col comune per l'uso venticinquennale del centro balneare Caimi: il ministero stanzia un milione e mezzo di euro

E' sempre in gran forma Andrée Ruth Shammah. E' un giorno importante per il "suo" teatro: il Franco Parenti, ex Pier Lombardo, compie quarant'anni. Era infatti il 16 gennaio 1973 quando Franco Parenti e altri (tra cui la stessa Shammah) aprirono la sala, che era un cinema di bassa categoria, e ne fecero uno dei luoghi più importanti per la cultura milanese. Per l'occasione è venuto anche il ministro Ornaghi, oltre a Pisapia, Boeri, la Bisconti, l'ex sindaco Borghini e gli ex assessori alla cultura Daverio e Carrubba. E nel foyer è andato in scena un breve spettacolo dedicato agli ospiti.

"Ricordo che c'era un cinema degradato - ha detto il sindaco Pisapia, nato e cresciuto a Porta Romana - frequentato da persone poco raccomandabili che di fatto avevano degradato anche il quartiere. L'apertura del teatro fu un grande salto di qualità, frutto di uno slancio di coraggio che Parenti, la Shammah e altri ebbero e che rilanciò anche la zona".

Compleanno del Franco Parenti © Melley/MilanoToday

"Non si arriva fino a qui - ha detto la Shammah - se non c'è quella forza che arriva dal voler affrontare le cose con profondità". E l'ex assessore alla cultura Philippe Daverio ha ricordato che "il Franco Parenti rappresenta l'identità di Milano. Anche per questo è riuscito a coinvolgere la città per raccogliere fondi soprattutto dalla società civile e non tanto dalle banche".

Teatro Parenti, spettacolo nel foyer © Melley/MilanoToday

Il ministro Ornaghi, che ha parlato di "virtù della tenacia", ha annunciato che il ministero destinerà un milione e mezzo di euro a un progetto speciale: il recupero del centro balneare Caimi, proprio sul retro del teatro, che risale al 1939, per il quale nella stessa giornata del 16 gennaio è stata firmata la convenzione definitiva col comune di Milano. Denaro - come spiegato dal direttore generale del ministero, Salvatore Nastasi - frutto di un sopralluogo personale. "Sono rimasto talmente colpito dal centro balneare - ha detto Nastasi - che ho convinto Ornaghi a dedicare una quota del fondo strappato dal Cipe per i beni culturali anche a questo recupero, il massimo mix possibile tra beni e attività culturali".

La convenzione tra il comune e la Fondazione Pier Lombardo prevede che per 25 anni il teatro possa usufruire a titolo gratuito degli spazi del centro balneare Caimi, facendosi carico delle spese dei lavori, in parte finanziati appunto dal ministero per un milione e mezzo. Il resto del denaro (circa altrettanto) verrà erogato tramite mutuo con Banca Prossima.

E tornando alle "quaranta candeline", anche la Rai è coinvolta. La televisione pubblica infatti trasmetterà su Rai 5 quattro spettacoli: tre saranno in onda sabato 19 gennaio, uno infine domenica 20. Ecco il calendario.

Sabato 19: ore 21.15 "La palla al piede", di G. Feydeau, interpretazione e regia di F. Parenti (1978); ore 23.30 "Amleto 2", di e con F. Timi (2012); ore 01.55 "Ambleto", di G. Testori, regia di A. R. Shammah, con F. Parenti (1973). Domenica 20: ore 13.50 "Il malato immaginario" di Molière, regia di A. R. Shammah (1980).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

40 candeline e il Teatro Franco Parenti "raddoppia"

MilanoToday è in caricamento