Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Porta Romana

Logistica "green", la sperimentazione a Porta Romana

L'idea fa parte del progetto Sharing Cities

L'ultimo miglio della logistica e dei trasporti in città è sempre più "verde". Dal 6 marzo 2019 a dicembre 2020 è in atto una sperimentazione di logistica e consegna a domicilio con nove furgoni elettrici e due bici cargo a pedalata assistita, che si occuperanno dei clienti degli 11 punti vendita di grande distribuzione tra Porta Romana e Vettabbia, zone già inserite nel progetto europeo Sharing Cities.

I mezzi copriranno un'area di 20 km quadrati, servendo circa 2 mila clienti per un totale di 50 mila consegne all'anno, adempiendo alla distribuzione a domicilio degli ordini effettuati online o direttamente nei punti vendita. I mezzi avranno un'autonomia di circa 70 ore di viaggio e faranno risparmiare circa 22 tonnellate all'anno di anidride carbonica. 

Il servizio è sviluppato da For-Services, che si è aggiudicata un bando apposito. L'azienda nasce nel 2010 per offrire servizi logistici con un approccio altamente tecnologico. "Diamo avvio a una piccola rivoluzione e ampliamo le azioni dell'amministrazione per migliorare la qualità dell'aria in città", ha affermato Cristina Tajani, assessore milanese alla Smart City: "E' un progetto che rientra nella più ampia strategia per fare di questa zona il primo quartiere cittadino a basso consumo energetico".

Sharing Cities: innovazione "green" nei sistemi urbani

Sharing?Cities?è un progetto europeo, avviato nel 2016, che?oltre a Milano, coinvolge Londra (capofila), Lisbona e tre città?follower?(Bordeaux, Burgas e Varsavia) con l’obiettivo di adottare un approccio innovativo per rispondere ad alcune delle principali sfide climatiche: abbattere le emissioni di carbonio di edifici e mezzi di trasporto e migliorare la qualità dell’aria.?Il progetto, del valore complessivo di?24 milioni di euro,?ha consentito all’amministrazione milanese e al partenariato locale di intercettare risorse europee per circa 8,6 milioni di euro in cinque anni.

Queste somme stanno consentendo, tra l’altro, la riqualificazione di cinque edifici di proprietà privata e un edificio pubblico (il complesso di via San Bernardo 29 a Chiaravalle) per un totale di quasi?30 mila metri quadrati di unità residenziali. Inoltre si stanno sviluppando sistemi di gestione energetica integrata e l'installazione su tutta l'area di lampioni intelligenti?dotati di antenne wi-fi e sensori di vario tipo nonché la progettazione sperimentale del primo car sharing di condominio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Logistica "green", la sperimentazione a Porta Romana

MilanoToday è in caricamento