Porta Romana Porta Romana / Viale Sabotino

Rapina alle Poste: armato di coltello “prende in ostaggio” due clienti, poi fugge con 700 euro

Il rapinatore, probabilmente italiano, ha rubato 500 euro ad una cliente e 200 a una cassiera

Foto repertorio

È entrato nel locale e in pochi secondi ha portato a compimento il suo piano. Senza tentennare, ha minacciato clienti e dipendenti con la sua arma. Poi, presi tutti i soldi che poteva, è fuggito a piedi, facendo perdere le proprie tracce. 

Rapina alle poste di viale Sabotino sabato mattina, finite nel mirino di un malvivente riuscito a scappare con settecento euro in contanti. 

Secondo quanto finora ricostruito dalla Questura, l’uomo - presumibilmente italiano - ha fatto irruzione nell’ufficio postale armato di coltello e si è immediatamente scagliato contro una cliente -  un’anziana di settantacinque anni -, afferrandola per il collo e minacciandola. Continuando a puntare la lama al collo della vittima, il rapinatore ha chiesto i soldi a un dipendente delle Poste, che però in quel momento era senza contanti. 

A quel punto, il rapinatore ha afferrato un’altra cliente - una donna di cinquantasei anni - e, sempre minacciandola col coltello, le ha strappato da mano i cinquecento euro che aveva appena prelevato. Poi, non contento, si è fatto consegnare duecento euro da una cassiera ed è scappato. 

Nonostante il grande spavento, nessuno tra i clienti e i dipendenti delle Poste è rimasto ferito e ha avuto bisogno delle cure del 118. In viale Sabotino, invece, sono intervenuti gli agenti della Questura, ora al lavoro per identificare il rapinatore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alle Poste: armato di coltello “prende in ostaggio” due clienti, poi fugge con 700 euro

MilanoToday è in caricamento