rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Porta Vittoria Monforte / Piazza del Tricolore

Piazza Tricolore, i giardini intitolati allo scrittore Luigi Santucci

La cerimonia martedì 11 dicembre

E' stato intitolato a Luigi Santucci, giornalista, scrittore e commediografo, il giardino di piazza Tricolore in zona Risorgimento, a Milano. La cerimonia si è tenuta martedì 11 dicembre alla presenza di Filippo Del Corno, assessore alla cultura del Comune di Milano.

Santucci, nato a Milano nel 1918 e laureato in lettere moderne nel 1941 all'Università Cattolica, insegnò a Gorizia e Milano nelle scuole superiori. Poi, nel 1944, fuggì in Svizzera a causa della sua opposizione al regime fascista. Rientrato a Milano, fondò il giornale clandestino "L'Uomo" insieme a Padre Turoldo e collaborò con autorevoli personaggi della cultura italiana: Elio Vittorini, Vittorio Sereni e Carlo Bo tra i tanti, ma anche i poeti Eugenio Montale, Salvatore Quasimodo e Mario Luzi.

I suoi romanzi e racconti sono caratterizzati da una particolare vena umoristica, quasi satirica, che riecheggiano la letteratura settecentesca. Esordì nel 1952 nella narrativa con la raccolta di racconti "Lo zio prete", che gli valse l'etichetta di "scrittore cattolico", da lui non particolarmente apprezzata. Del 1963 è il romanzo "Il Velocifero", del 1967 "Orfeo in paradiso" che gli valse il Premio Campiello. Santucci morì a Milano nel 1999.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Tricolore, i giardini intitolati allo scrittore Luigi Santucci

MilanoToday è in caricamento