rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Rogoredo Corvetto Corvetto / Piazzale Luigi Emanuele Corvetto

Piazzale Corvetto, il cavalcavia verrà abbattuto: troppo poco utilizzato

Trenta veicoli al minuto nelle ore di punta. L'asse Mistral-Bologna diventerà un viale alberato

Presto non ci sarà più il cavalcavia di piazzale Corvetto, un'opera viaria sotto utilizzata secondo le statistiche in possesso della giunta milanese e non certo apprezzata per la sua estetica. Di più, il cavalcavia è in un quartiere difficile e complicato, che andrebbe rigenerato a partire proprio dal riuso dello spazio per trasformare il piazzale da svincolo a luogo con un'identità.

Non è da oggi che si parla di abbatterlo, tanto che nel 2018 l'idea era stata inserita nel piano della mobilità, ma il sindaco Beppe Sala vuole bruciare le tappe. Appoggiato in questo, in modo bipartisan, anche dal presidente del Municipio 4 Paolo Guido Bassi, leghista, che rimarca che il suo partito ne ha sempre fatto un cavallo di battaglia così come i consigli di zona di diversi colori politici che si sono succeduti nel tempo.

Ma quante auto percorrono oggi il cavalcavia? nelle ore di punta, trenta al minuto, in altri momenti ancora meno. Troppo pochi per giustificare un'opera così impattante sia a livello visivo sia di socialità e utilizzo dello spazio pubblico. Abbattuto poi il cavalcavia, l'asse da piazza Mistral a piazzale Bologna diventerà una strada del tutto diversa, con alberi e pista ciclabile. 

Per non impattare troppo, comunque, è allo studio un prolungamento della Paullese in modo da deviarvi parte del traffico proveniente dall'A1 e diretto a Milano città. Ma l'assessorato alla mobilità e l'Amat vaglieranno anche altre alternative. Confermata intanto l'installazione dell'autovelox "a monte", ben prima del cavalcavia, nel raccordo A1-Rogoredo-Corvetto, per limitare la velocità dei veicoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzale Corvetto, il cavalcavia verrà abbattuto: troppo poco utilizzato

MilanoToday è in caricamento