menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

‘Made in Corvetto’: Fondazione Cariplo, Fondazione Snam e Comune di Milano inaugurano il nuovo Punto di comunità

Il Punto di comunità di Corvetto è stato inaugurato alla presenza, tra gli altri, del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, del Presidente di Fondazione Cariplo Giovanni Fosti e di Marco Alverà, Amministratore Delegato di Snam e Vice Presidente di Fondazione Snam

Nasce ‘Made in Corvetto’, il primo Punto di comunità realizzato in collaborazione tra Fondazione Cariplo, Fondazione Snam e Comune di Milano nell’ambito del programma di rigenerazione urbana ‘Lacittàintorno’, ideato da Fondazione Cariplo per trasformare aree fragili in nuovi luoghi di incontro e sviluppo culturale e sociale favorendo nel contempo la genesi di nuove attività economiche.

Il Punto di comunità di Corvetto è stato inaugurato alla presenza, tra gli altri, del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, del Presidente di Fondazione Cariplo Giovanni Fosti e di Marco Alverà, Amministratore Delegato di Snam e Vice Presidente di Fondazione Snam.

"Una nuova anima al quartiere Corvetto"

“Con il programma Lacittàintorno, Fondazione Cariplo ha investito 10 milioni di euro per migliorare la qualità della vita e dell’integrazione nei quartieri periferici di Milano. Il Punto di comunità Made in Corvetto, realizzato in collaborazione con Comune di Milano e Fondazione Snam, è parte di questo investimento, che vuole dare valore a luoghi che permettono di vivere un’esperienza di comunità più coesa e più vitale. La progettazione di questi spazi è frutto dell'ascolto delle persone e delle associazioni che vivono al Corvetto: il mercato, la cucina di comunità, la ciclofficina, i laboratori, sono tutte declinazioni di un luogo pensato e costruito per offrire l’opportunità di stare insieme come comunità e diventare un punto attrattivo per il quartiere e per la città” ha dichiarato Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo. “Le comunità hanno bisogno di luoghi in cui poter raccontare la propria storia, esprimere la propria identità, costruire il proprio futuro. L’apertura di Made in Corvetto risponde con concretezza all’esigenza di socialità, condivisione e crescita, molto sentita nel quartiere. Grazie al programma Lacittàintorno di Fondazione Cariplo e alla collaborazione con Snam, al Corvetto apre un centro di aggregazione che sarà punto di riferimento culturale, sociale e produttivo per i milanesi e le associazioni della zona e di tutta la città. La partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini, infatti, saranno fondamentali per stimolare occasioni di incontro e rendere realmente efficace e duratura la rigenerazione degli spazi del mercato di piazzale Ferrara che accoglieranno le attività di Made in Corvetto”, ha spiegato Giuseppe Sala, Sindaco di Milano.

“Siamo felici di aver contribuito alla nascita del Punto di comunità, che donerà una nuova anima al quartiere di Corvetto e moltiplicherà le occasioni di aggregazione e impegno per la comunità, ponendo anche le basi per nuove iniziative di rigenerazione urbana. Questo progetto è frutto di una bella sinergia con il Comune di Milano, Fondazione Cariplo, gli enti del terzo settore e i cittadini, a testimonianza del valore delle reti e delle relazioni virtuose per il rilancio dei territori. Il senso della nostra partnership con Fondazione Cariplo, nata proprio su questa iniziativa, è mettere a fattor comune le rispettive competenze per creare occasioni di sviluppo sociale, rafforzando il legame tra impresa e territorio” ha dichiarato Marco Alverà, Amministratore Delegato di Snam e Vice Presidente di Fondazione Snam. ‘Made in Corvetto’, ospitato negli spazi del Mercato comunale coperto di Piazzale Ferrara, sarà gestito dalla Cooperativa Sociale La Strada, già attiva nel quartiere, in collaborazione con altre realtà, a partire dalle associazioni Milano Bicycle Coalition e Terzo Paesaggio. Il progetto attua il modello del “mercato ibrido” che vede le funzioni commerciali legate all’alimentazione (produzione o trasformazione, vendita, somministrazione) coesistere con attività di natura culturale e aggregativa e con altri servizi contribuendo a migliorare le performance del quartiere sia dal punto di vista della sua attrattività commerciale, sia della sua coesione sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento