menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del boschetto della droga a Rogoredo

Un'immagine del boschetto della droga a Rogoredo

Riduzione del danno, operatori sanitari, test gratuiti dell'Aids: i progetti per Rogoredo

Gli interventi che la Regione vorrebbe finalizzare nel "boschetto della droga"

Riduzione del rischio e del danno: è questo l'obiettivo emerso da un incontro tenuto dal prefetto di Milano Renato Saccone, a cui hanno partecipato vari rappresentanti istituzionali tra cui Giulio Gallera, assessore regionale al welfare ed esponente di Forza Italia, a cui è in capo il sistema sanitario lombardo.

L'idea è quella di un piano d'azione a 360 gradi coordinato dalla prefettura che coinvolga tutti. Perché nonostante quel che si sente dire di solito, l'emergenza a Rogoredo non è soltanto una questione di sicurezza, ma anche di salute. In questo senso, Gallera ha delineato un percorso che prevede ad esempio di intensificare la presenza di operatori sociali a Rogoredo, in modo che siano sul posto per più giornate e con orari prolungati.

Poi l'approccio mirato ai consumatori occasionali, ad esempio ma non solo i minorenni: "agganciarli" fin dalla stazione della metropolitana è l'obiettivo. Uno dei metodi che funzionano meglio in tal senso è quello di distribuire materiale sterile come le siringhe: oltre ad essere essenziale sotto il profilo della sicurezza sanitaria è anche l'occasione per instaurare un dialogo con i giovanissimi consumatori di eroina.

Questa azione potrà essere fatta anche collaborando con Atm e Rfi, visto che si parla di stazioni del treno e del metrò. "Renderemo più massiccia la presenza degli operatori e aggiungeremo un operatore sanitario con l'integrazione di un ulteriore presidio fisso-mobile", ha spiegato Gallera. Presidio che dovrebbe servire a interventi sanitari di piccolo calibro e interventi salva-vita. Ma non è tutto. Un altro progetto è quello di proporre sul posto test rapidi per i virus dell'Aids e dell'epatite C, nonché di altre infezioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento