menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un rendering della nuova area

Un rendering della nuova area

Un mega parco da 362mila mq e un palazzo del ghiaccio: come cambierà Santa Giulia

Sul sito del comune di Milano è stato pubblicata la variazione al piano integrato di intervento

Un nuovo parco da 362mila metri quadrati, nuove scuole di ogni grado. E poi la metrotramvia, il collegamento tra la stazione di Rogoredo e la fermata della M4 di Folanini, oltre al Palaitalia: uno stadio del ghiaccio da 16mila posti che ospiterà l'hockey durante i giochi olimpici. Sono questi alcuni dei cambiamenti che avverranno nel quartiere Santa Giulia di Milano. Variazioni al piano Integrato di intervento Rogoredo Montecity che sono state pubblicate sul sito del comune di Milano, e della Regione, nella giornata di lunedì 11 maggio. Il coronavirus, infatti, non ha fermato il cammino di Milano verso le Olimpiadi invernali del 2026.

La pubblicazione dei documenti, cui seguirà un periodo di 60 giorni aperto alle osservazioni, rappresenta quindi un passaggio fondamentale verso l'approvazione della variante stessa che prevede il riassetto planivolumetrico dell’area con una rimodulazione dei servizi per il quartiere, a partire dalla realizzazione del PalaItalia. Risanamento Spa, il gruppo immobiliare cui fa capo l'intero progetto urbanistico attraverso Milano Santa Giulia Spa (insieme a Esselunga), ha già un accordo con un primario operatore internazionale per la realizzazione e la gestione della struttura di 16mila posti che nel 2026 ospiterà le gare di hockey sul ghiaccio.

"La fase delicata che stiamo attraversando non ha impedito agli uffici del Comune di Milano di continuare a lavorare con serietà per portare avanti progetti importanti per il futuro della città - ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran -. La pubblicazione di questi documenti ci consente infatti di proseguire verso l'atteso traguardo, l’approvazione della variante. Un passaggio che darà il via a una nuova fase per il quartiere Santa Giulia, sanando finalmente una ferita e portando servizi importanti: un grande parco pubblico, scuole e metrotranvia, oltre al PalaItalia. Ricordiamo che la struttura sarebbe stata realizzata a prescindere dall'assegnazione dei Giochi, ma l’obiettivo del 2026 ci dà certezza sulla realizzazione in tempi rapidi".

Il progetto Santa Giulia

Il progetto di Milano Santa Giulia si sviluppa su una superficie complessiva di 1 milione e 100mila mq e prevede la realizzazione di 650mila mq edificabili di cui circa un terzo già realizzati, per il 60 % dedicati alla residenza oltre ad una zona di retail urbano a servizio del quartiere ed un parco pubblico di oltre 330mila mq. Milano Santa Giulia è composta da due macro-zone: l’area sud, in gran parte già realizzata che ospita un quartiere residenziale di circa 1400 alloggi con un grande parco attrezzato, un asilo, una zona retail e un business center dove sorge la sede di Sky, e l’area nord che comprende circa 385.000 mq di lotti edificabili privati, di cui il 55% ad uso residenziale, il 20% ad uso commerciale, il resto ad uso terziario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento