Mercoledì, 4 Agosto 2021
Forlanini viale Forlanini

"Sesso in pieno giorno, prostitute e drogati": succede al "Grande Parco Forlanini"

La denuncia del presidente del Municipio

Foto di P.G. Bassi

Sesso al parco, vicino a un centro sportivo frequentato anche da bambini. Siamo nel cosiddetto "Grande Parco Forlanini", l'area verde tra viale Forlanini, via Cavriana e via Tucidide. Lo denuncia Paolo Guido Bassi, presidente del Municipio 4, dopo un sopralluogo insieme ad alcuni residenti. 

L'area appare frequentata soprattutto come "nascondiglio" per appartarsi con prostitute e per consumare droga in modo indisturbato. Conseguenza, escrementi e preservativi usati in quantità. "L'ho constatato io stesso. E' un problema concreto, da affrontare subito prima che degeneri", spiega Bassi. I residenti sono pronti a collegare questo genere di "fruizione" con la presenza in zona dell'ex Cie di via Corelli, ora centro di accoglienza per migranti. "Non è chiaro se le cose siano collegate", si premura di specificare Bassi: "Ho comunque informato l'assessore alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino affinché verifichi insieme agli operatori dei centri per richiedenti asilo".

Ma Majorino non è l'unico 'indirizzo' a cui il presidente leghista del Municipio ha bussato. C'è anche il comando di polizia locale perché gli agenti controllino di più soprattutto a riguardo della prostituzione, degli atti osceni in luogo pubblico e del consumo di droga. "Tutto ciò sta allontanando i milanesi da questo luogo", commenta Bassi.

Il "Grande Parco Forlanini" venne presentato nei primi mesi del 2016 ma, secondo Bassi, si tratta di un "progetto interrotto", senza attrezzature né illuminazione e senza il collegamento tra il quartiere e l'Idroscalo. "Si tratta di un progetto interessante e vale la pena continuare a lavorarci - conclude - perché senza sicurezza e un contesto all'altezza, l'idea rischia di rimanere un'utopia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sesso in pieno giorno, prostitute e drogati": succede al "Grande Parco Forlanini"

MilanoToday è in caricamento