Viale Molise Calvairate / Piazza Insubria

Prende la moglie a pugni e schiaffi e le spacca il labbro: già arrestato nel 2008 e indagato nel 2018

Non è la prima volta che le forze dell'ordine intervengono in casa della coppia

Aveva già un'indagine a suo carico per maltrattamenti in famiglia, dopo la denuncia presentata dalla moglie il 13 ottobre, ma non ha pensato che fosse il caso di evitare altri pestaggi contro la donna. I carabinieri lo hanno fermato dopo l'ennesimo episodio nella serata del 7 novembre. Nei guai un albanese di 44 anni. 

Tutto è iniziato verso le sette e mezza del pomeriggio, quando la donna (un'italiana di 55 anni) ha chiamato spaventatissima il numero di emergenza 112 spiegando di essere appena stata picchiata dal marito. I carabinieri sono arrivati sul posto, in piazzale Insubria (Calvairate), nell'appartamento in cui la coppia abita col figlio di 13 anni (che aveva assistito alle percosse), e hanno trovato lei con i segni dei pugni e degli schiaffi: un grosso ematoma alla gamba e il labbro ferito. E nessuna traccia del bruto. 

Mentre i sanitari del 118 le prestavano le prime cure (poi l'hanno portata al Policlinico e dimessa con prognosi di otto giorni), lei ha raccontato ai militari che i maltrattamenti proseguono da tempo e che sono state fatte anche diverse denunce e interventi delle forze dell'ordine. I carabinieri hanno allora deciso di perlustrare il quartiere per trovare l'uomo. Poco dopo, verso le nove e mezza, è arrivata un'altra telefonata, stavolta da parte del figlio: il padre era tornato a casa e aveva ricominciato a picchiare la 55enne.

Picchia la moglie: è recidivo

I militari si sono precipitati nuovamente in piazzale Insubria e stavolta hanno sorpreso l'uomo, che da una parte ha fatto il vago accampando che il litigio era iniziato perché la moglie aveva insultato la madre di lui, recentemente deceduta in Albania, ma dall'altra parte ha proseguito nel suo atteggiamento aggressivo prendendo la moglie a male parole. Riportato alla calma (era visibilmente sotto effetto di stupefacenti), è stato arrestato.

Diversi, come si diceva, gli interventi delle forze dell'ordine nell'appartamento della coppia. Ben due il 26 dicembre del 2014; e poi uno nel mese di luglio del 2015 e un altro ad aprile del 2016. Tutte le volte, però, lui non è stato trovato. L'albanese era stato invece arrestato nel 2008, sempre per avere picchiato la moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende la moglie a pugni e schiaffi e le spacca il labbro: già arrestato nel 2008 e indagato nel 2018

MilanoToday è in caricamento