Domenica, 25 Luglio 2021
Città Studi

Si presenta al pronto soccorso con tre coltellate all'addome. Si indaga

L'uomo in passato era stato arrestato per oltre due chili di droga trovati in casa sua. Ed era stato scambiato per il fratello di Morris Ciavarella, l'assassino del tassista Luca Massari

Il pronto soccorso del Città Studi

Si è presentato al pronto soccorso della clinica Città Studi alle due di notte, il 28 dicembre, apparentemente da solo. Aveva tre ferite da taglio all'addome, di cui una piuttosto profonda. Ma non è in pericolo di vita.

Si tratta di Max Ciavarella, classe 1973, "vecchia" conoscenza delle forze dell'ordine. Quando i carabinieri sono arrivati alla clinica era già sedato. Nella mattinata del 28, poi, ha spiegato ai militari di essersi recato da solo in ospedale, e che poco prima - in strada - alcune persone, a lui sconosciute, gli avevano sferrato le coltellate senza apparente ragione.

I carabinieri stanno approfondendo le indagini per verificare la versione dell'uomo che, a ottobre del 2011, venne arrestato nella sua abitazione: in quella occasione i militari lo sorpresero con più di due chili di hashish e 13 mila euro in contanti in casa. All'epoca, nell'immediatezza, era stato scritto che si trattasse del fratello di Morris Ciavarella, il responsabile dell'omicidio del tassista Luca Massari in seguito ad una lite per l'investimento di un cane. Pochi giorni dopo, però, arrivò la precisazione: i due non sono fratelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta al pronto soccorso con tre coltellate all'addome. Si indaga

MilanoToday è in caricamento