rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Città Studi Città Studi / Via Edoardo Bassini

Via Bassini, le proteste non fermano le ruspe: al via l'abbattimento di 140 alberi

Nelle scorse settimane il "tam tam" sui social e le proteste di residenti, studenti e docenti dell'ateneo

E' iniziato mercoledì mattina, in via Bassini, il taglio dei 140 alberi che lasceranno posto al nuovo dipartimento di Chimica del vicino Politecnico. Non appena si è diffusa la notizia, nei giorni scorsi, è iniziato il "tam tam" sui social network per cercare di scongiurare l'abbattimento. Il fronte del "no" ha raccolto sia residenti sia studenti e docenti dell'università. Ma le manifestazioni, come quella del 25 novembre, e gli appelli non sono stati sufficienti ed ora è partita l'operazione.

«Lunedì avevo depositato una richiesta per convocare una commissione», si esprime Patrizia Bedori, consigliera comunale del Movimento 5 Stelle, «ma evidentemente il Politecnico ha deciso di iniziare ad abbattere gli alberi. Qualcuno ha fatto la valutazione d'impatto ambientale? Qualcuno sa che, per molti mesi dell'anno, gli studenti si aggregano e vanno a pranzare o studiare all'ombra dei grandi alberi? Tutto questo non ha valore?».

Secondo le poche informazioni che gli stessi docenti del Politecnico contrari all'abbattimento sono riusciti a raccogliere, l'ateneo realizzerà un giardino al civico 19 di via Bassini dopo avere bonificato l'area ex nucleare. Resta però, per gli insegnanti del "Poli", una compensazione insufficiente perché verranno piantati non più di 60 alberi rispetto ai 140 che saranno abbattuti e che hanno un'età anche di 50-60 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bassini, le proteste non fermano le ruspe: al via l'abbattimento di 140 alberi

MilanoToday è in caricamento