rotate-mobile
Città Studi Città Studi / Via Giovanni Celoria

Bruciato furgone di "paninaro" in via Celoria, è racket?

Il camioncino appartiene a Lorenzo Tetti, che recentemente ha testimoniato in tribunale contro il cosiddetto "racket dei paninari". Raccolta firme degli studenti di fisica

Qualche notte fa è stato bruciato da ignoti in via Celoria il furgone di un "paninaro". Si tratta del furgone con il quale Lorenzo Tetti (il proprietario del mezzo) è solito vendere panini davanti all'università, a Città Studi. Lorenzo Tetti, recentemente, ha denunciato con una testimonianza in tribunale il "racket dei paninari" (qui la denuncia da I Hate Milano).

Si ipotizza che il rogo sia collegato alla sua denuncia, contro la famiglia Flachi, che secondo alcune accuse gestirebbe tale racket ma anche il giro dei "buttafuori" nelle discoteche di Milano. Alcuni studenti della facoltà di fisica della Statale, che ha sede proprio in via Celoria, hanno promosso una raccolta firme in favore di Tetti. Hanno lasciato il foglio sulla carcassa del furgone, in modo che chiunque possa andare a porre la propria firma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciato furgone di "paninaro" in via Celoria, è racket?

MilanoToday è in caricamento