rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Città Studi Città Studi / Piazza Leonardo da Vinci

Piazza Da Vinci, “salta” il Botellon e i giovani si prendono a cuscinate

Il massiccio impiego delle forze dell'ordine ha sventato l'ubriacatura collettiva del Botellon, preannunciata dai giovani in piazza Da Vinci. E i ragazzi ripiegano: in 70 si prendono a cuscinate. De Corato: "un altro strambo ma più innocuo rito"

Piazza Leonardo da Vinci, ore 23. E' l'appuntamento per l'ennesima edizione del Botellon, una sorta di rave party di tradizione spagnola: vino, musica e montagne di spazzatura. Ma sabato sera, quando i ragazzi sono arrivati alla spicciolata, hanno trovato ad attenderli un nutrito schieramento di agenti. Alla vista di un centinaio di divise, i ragazzi arrivati a gruppetti di 6-8 per volta, rigorosamente con la bottiglia in mano, hanno fatto dietrofront.


Cambio di programma e poco sballo, dunque, ma mai perdere la serata, sospirata, attesa e rincorsa da mesi grazie al tam tam di internet. Il risultato? Lo riferisce in una nota il vicesindaco Riccardo De Corato, che ha pubblicamente voluto ringraziare le forze dell'ordine intervenute.
Grazie ai controlli congiunti di polizia di stato, polizia locale e carabinieri, ha detto De Corato, una "settantina di giovani si sono accontentati di prendersi a cuscinate sulla piazza secondo un altro strambo ma più innocuo rito".


E si replicherà con la misura anche in vista del prossimo appuntamento, ha assicurato il vicesindaco: "Data la positività della misura adottata, chiederò pari schieramento anche per il prossimo appuntamento in programma il 24 aprile alla Bicocca". Botellonisti avvisati.

Il video amatoriale su YouTube di una delle passate edizioni del Botellon

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Da Vinci, “salta” il Botellon e i giovani si prendono a cuscinate

MilanoToday è in caricamento