Domenica, 13 Giugno 2021
Città Studi Città Studi / Piazzale Gabrio Piola

Tenta di uccidere la madre e poi si lancia nel vuoto: entrambi gravissimi

I carabinieri lo piantonano al Niguarda: è accusato di tentato omicidio. Molto gravi le condizioni della donna, ricoverata al San Raffaele

Dramma vicino a piazzale Piola

Ha tentato di uccidere sua madre strangolandola con una cintura e poi si è lanciato nella tromba delle scale, dal secondo piano.

Ora sono entrambi gravissimi in ospedale, lei al San Raffaele e lui al Niguarda. E' successo in via Compagni, nel quartiere di piazzale Piola, nel pomeriggio di giovedì 24 dicembre. Protagonisti G.M.V., ingegnere di 35 anni, e la madre di 68 anni. Sembra che il giovane soffra di crisi depressive, ma sono ancora in corso gli accertamenti in merito.

Alcuni parenti, che si trovavano nell'abitazione, sono riusciti a salvare la donna dall'aggressione, ma non sono riusciti a bloccare il figlio, che si è lanciato dal secondo piano dello stabile nella tromba delle scale.

Lui è piantonato dai carabinieri, in stato d'arresto per tentato omicidio. Non ha ancora ripreso conoscenza. La madre è in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di uccidere la madre e poi si lancia nel vuoto: entrambi gravissimi

MilanoToday è in caricamento