LambrateToday

Sequestrata discarica abusiva: c'è anche amianto, si teme per il Lambro

In via Rizzoli la polizia locale scopre un'area destinata a smaltimento illegale di rifiuti anche pericolosi. Il rischio è che l'acqua di falda e del Lambro siano inquinate

Via Rizzoli verso Cascina Gobba

In via Rizzoli (periferia nord-est) è stata scoperta e sequestrata un'area usata come discarica abusiva di rifiuti e materiali anche pericolosi. L'operazione è stata effettuata dalla polizia locale il 7 gennaio. Cemento-amianto, materiali edili, detriti e scarti di attività industriale: questo è ciò che è stato rinvenuto dagli agenti. Immediato il sequestro di tutta l'area, per circa 900 metri quadrati, e la denuncia a carico di un imprenditore edile.

Ora c'è preoccupazione anche per l'inquinamento idrico. La relazione dei vigili urbani parla infatti di "grave inquinamento del suolo e presumibilmente del sottosuolo, nonché idrico, datosi che la stessa (area, n.d.r.) insiste a ridosso del fiume Lambro". Insomma, è possibile che l'acqua di falda e quella del Lambro si siano inquinate. A stabilirlo sarà ora l'inchiesta che la procura ha avviato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento