rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Lambrate Ortica

I murales dell'Ortica dedicati alla bellezza femminile (senza stereotipi)

L'associazione Or.Me. - Ortica Memoria presenta il nuovo progetto di arte partecipata

Si chiama Skip The Ordinary ed è la nuova serie di murales che all'Ortica celebra la bellezza femminile fuori da ogni stereotipo.

Il progetto, scrivono gli organizzatori "racconta la bellezza della donna, quella universale, senza stereotipi e canoni estetici, senza età, senza il filtro del giudizio. Solo bellezza, nella sua forma più pura, come quella dei fiori. Ed ecco che la bellezza esplode nell’opera d’arte nata dalla sensibilità di Orticanoodles, collettivo di street artist milanese, fondato da Walter Contipelli e Alessandra Montanari da sempre sostenitori di cause sociali importanti". Sei, in totale, i murales con volti di donne intrecciati con i fiori in un gioco di dettagli che esplodono sui muri delle case popolari del quartiere periferico Crescenzago di Milano, portando gioia, colore e un messaggio carico di inclusività.

Le donne, oltre che protagoniste delle opere, sponsorizzate dal marchio Keglevich, hanno contribuito anche alla loro realizzazione: tante le abitanti del quartire che hanno impugnato i pennelli per dare colore ai disegni. "Il nostro obiettivo - spiega Serafino Sorace, presidente dell’associazione Or.Me. – Ortica Memoria - è generare un processo di arte partecipata che coinvolga attivamente i residenti e creare un momento di comunità e condivisione che la mancanza di luoghi preposti rende difficile nel quartiere. Le opere contribuiranno a riqualificare l’area e a sensibilizzare sul tema della bellezza non convenzionale, dandole valore e aiutando a contrastare così il fenomeno del bodyshaming”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I murales dell'Ortica dedicati alla bellezza femminile (senza stereotipi)

MilanoToday è in caricamento