rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Lambrate Gorla / via Fratelli Pozzi

Filippino trucidato per un grammo di droga, preso presunto assassino

Bienvenido Nones, 38 anni, venne ucciso lo scorso settembre. I carabinieri hanno arrestato il presunto assassino, Velasco Arnel Arcano, 44 anni. 19 coltellate per un grammo di "shaboo"

19 coltellate per un grammo tagliato male di "shaboo", anche detta "ice". Vale così poco la vita di un essere umano nel mondo dello spaccio. Sarebbe questo, infatti, il movente che lo scorso settembre ha strappato alla vita Bienvenido Nones, filippino regolare, 38 anni, ucciso con 19 coltellate in via Fratelli Pozzi. I carabinieri hanno arrestato indiziato di omicidio un connazionale di Nones, Velasco Arnel Arcano, 44 anni.

DROGA SCADENTE E IL LITIGIO - Entrambi, a quanto è emerso, vivevano di spaccio. Pusher che si arrabattavano con espedienti. La sera dell'omicidio, a quanto ricostruito dagli uomini dell'Arma, Nones aveva appena venduto a casa sua un grammo di "ice" (anche detta "shaboo", stupefacente che si fuma, provenienza orientale) ad Arcano. 400 euro per una piccola quantità che, se tagliata bene, avrebbe potuto fruttare una trentina di dosi. Ma la qualità era pessima. Arcano se ne accorse. E cominciò una terribile litigata sfociata nell'omicidio.

19 COLTELLATE - Arcano prese un coltello dalla casa della vittima. Ci fu un primo fendente. Ne seguirono altri 18. Nones cercò rifugio in strada, chiedendo aiuto, ma le ferite erano troppo gravi. Morì dissanguato poco dopo. L'omicida scappò, ma qualcuno riuscì a intravederlo in volto. Volto che potrebbe essere quello di Arcano. Le indagini sono durate circa 7 mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippino trucidato per un grammo di droga, preso presunto assassino

MilanoToday è in caricamento