Venerdì, 18 Giugno 2021
Porta Venezia Porta Venezia / Via San Gregorio

Centinaia di fedeli all'aperto, ma il comune nega il permesso di ampliare

Succede a Porta Venezia: a subire il "no" del comune di Milano è la parrocchia ortodossa dei Santi Nicola e Ambrogio, facente parte della Metropolia di Aquileia

Fedeli all'aperto nella chiesa ortodossa (foto Sardone)

Troppi fedeli, la chiesa è diventata piccola. E così molti devono assistere alle funzioni al freddo. Succede nel quartiere di Porta Venezia, in via San Gregorio, nell'antico Lazzaretto: è la chiesa ortodossa dedicata ai santi Nicola e Ambrogio, che fa parte della Metropolia di Aquileia ed esiste dal 1973. La comunità aveva pensato di utilizzare un terreno a fianco, attualmente usato (raramente) da alcuni bambini di una scuola materna: il parroco Avondios, però, si è visto rifiutato dal comune di Milano il permesso di costruire. 

«Ogni domenica si radunano oltre 300 fedeli e, nelle feste, superiamo nettamente i 500», spiega Avondios, che aveva in mente di utilizzare metà del giardinetto in condivisione, per far convivere le due realtà della chiesa ortodossa e della scuola materna. «L'antico Lazzaretto raccontato da Manzoni non ha mai smesso, anche ora, di essere un rifugio spirituale e materiale», racconta.

La denuncia del vescovo ortodosso è stata raccolta da Silvia Sardone, candidata di Forza Italia al consiglio comunale, secondo cui «con tutte le attenzioni che la giunta ha dato agli islamici è vergognoso il rifiuto opposto al Metropolita. Questa chiesa è il punto di riferimento di molti fedeli, dà prestigio alla zona e combatte attivamente il degrado. Proteggerla e consentirle di crescere è un dovere morale e civico del comune».

La parrocchia fa parte della Metropolia autonoma di Aquileia, resasi indipendente dal Patriarcato di Kiev e successivamente, tra il 2011 e il 2012, protagonista di un tentativo non riuscito di rientro nel Patriarcato di Mosca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di fedeli all'aperto, ma il comune nega il permesso di ampliare

MilanoToday è in caricamento