Porta Venezia Porta Venezia / Corso Buenos Aires

Corso Buenos Aires, la zona vota la chiusura di domenica per Expo

Ora la palla passa al comune. Una parte di commercianti resta contraria

Corso Buenos Aires (Mnemonic, Flickr)

Si dovrebbe avviare la sperimentazione della chiusura di corso Buenos Aires, per tutte le domeniche, durante i mesi di Expo 2015, ma forse anche prima. Il consiglio di zona 3 ha approvato la delibera, nonostante la netta opposizione del centrodestra e del Movimento 5 Stelle e anche dell'associazione AscoBaires, ma il favore del Consorzio Buenos Aires.

La delibera approvata non è comunque una decisione definitiva: questa potrà essere presa dal comune, che però dovrebbe aderire all'idea. Si tratta, in pratica, di sperimentare una chiusura al traffico dell'intero corso per tutte le domeniche nei sei mesi di esposizione universale, ma in realtà anche prima, in modo da capire già a marzo o aprile se questa decisione dev'essere in qualche modo "limata".

"La sperimentazione serve proprio a raccogliere dati, cosa che non è mai stata fatta finora quando il corso è stato chiuso in occasione di giornate particolari o eventi speciali", spiega a MilanoToday Adalberto Muzio, consigliere di zona del Partito democratico e vicepresidente della commissione commercio e attività produttive.

Lo scontro ruota soprattutto sulla questione se gli affari per i commercianti aumenteranno o diminuiranno. Ed è effettivamente difficile stimarlo a priori. Di sicuro, tutti i passati esperimenti di zona pedonale (due esempi per tutti: corso Vittorio Emanuele e via Dante) hanno visto l'opposizione iniziale dei commercianti ma, poi, volumi di vendite aumentati grazie all'aumento esponenziale dei fruitori.

E se per i milanesi si è già instaurata una concorrenza tra corso Buenos Aires e i centri commerciali fuori città, più difficile pensare che i turisti di Expo 2015 preferiranno avventurarsi fuori Milano (con quali mezzi?) per "chiudersi" in uno shopping mall. Di sicuro troveranno più attraente quel chilometro e mezzo di shopping in grado di offrire botteghe storiche, locali e anche grandi marchi internazionali.

Parallelamente, il Consorzio Buenos Aires sta già lavorando a un palinsesto di eventi, possibilmente da inserire nel programma di "Expo in Città", in modo che la via, di domenica, sia ancora più attrattiva.

Un altro punto molto criticato è lo "sconto" sulla Cosap, con un coefficiente che la delibera fissa in 0,5, ovvero la metà. "Non è per gli ambulanti", taglia corto Muzio, "quelli non li vogliamo nemmeno noi. Come è scritto chiaramente, è per chi partecipa agli eventi di interesse civico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Buenos Aires, la zona vota la chiusura di domenica per Expo

MilanoToday è in caricamento