menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Prostituzione in viale Abruzzi

Prostituzione in viale Abruzzi

L'ultima idea "contro" le prostitute: la zona a traffico limitato

La proposta arriva dai residenti delle vie intorno a viale Abruzzi

Una zona a traffico limitato contro la prostituzione in viale Abruzzi e dintorni: è la nuova idea degli agguerriti residenti nelle vie Monteverdi, Paganini e Piccinni. Gli stessi residenti che, nel 2012, avevano convinto il consiglio di zona 3 a votare una delibera per eliminare le auto parcheggiate sui marciapiedi di via Piccinni, anche in quella occasione contro il meretricio. Sembra infatti che le auto fungano da "schermo" per rapporti sessuali all'aperto.

Ora la richiesta di Ztl: secondo il comitato Abruzzi-Piccinni, "un intervento strutturale come quello delle telecamere per limitare il traffico nelle ore notturne sarebbe l'unico deterrente efficace", come spiega una portavoce al Corriere. Salvo poi, come è facile prevedere, spostare semplicemente il fenomeno da una strada all'altra, da un quartiere all'altro, senza che si affronti alla radice il problema dello sfruttamento da parte di delinquenti e dell'emarginazione di giovani vittime di una condizione su cui troppo spesso si chiudono entrambi gli occhi, preferendo parlare di "degrado" da "eliminare". Quale sarà il prossimo quartiere che chiederà la Ztl?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento