Domenica, 25 Luglio 2021
Porta Venezia Via Benedetto Marcello

Milano: prendono a sprangate un ragazzo per rapina e fanno scappare il suo rottweiler

Uno dei due aggressori è stato raggiunto e arrestato dai carabinieri. Il cane ritrovato dall'altra parte di Milano qualche ora dopo

Il rottweiler

Hanno colpito un giovane con violenza usando una spranga di ferro e i cocci di una bottiglia di vetro, per cercare di rapinarlo. Messi in fuga da un passante, sono tornati a cercare la vittima e l'hanno rapinato facendo anche scappare il suo cane, un rottweiler. Ma alla fine uno di loro è stato catturato dai carabinieri. E il cane, qualche ora dopo, è stato ritrovato a chilometri di distanza.

E' successo in via Benedetto Marcello, zona Porta Venezia, alle tre di notte di lunedì 21 maggio. La vittima è un ragazzo di 23 anni che si trovava con il suo rottweiler nell'area cani del giardino centrale della via. I due aggressori lo hanno notato e, armati di bottiglie di vetro e spranga, lo hanno affrontato e colpito con brutalità, intenzionati a farsi consegnare il cellulare e i soldi. 

Provvidenziale la presenza sul posto di un ragazzo di colore, che è intervenuto per difendere il giovane aggredito e ha messo in fuga i malviventi. Poi ha accompagnato fin sotto casa la vittima. Ma questi è stato raggiunto nel giro di pochi minuti dai due aggressori, intenzionati a "completare l'opera". Lo hanno nuovamente affrontato strattonandolo per impossessarsi del suo telefono e nel contempo hanno anche staccato il guinzaglio al rottweiler, che è immediatamente scappato via.

Nel frattempo i carabinieri della compagnia Duomo sono arrivati in via Benedetto Marcello. Insieme all'aggredito (che nel frattempo era stato medicato sul posto dai sanitari del 118) hanno pattugliato la zona fino a individuare uno dei due responsabili, un egiziano di 20 anni nato in Italia, ufficialmente senza fissa dimora, che è stato arrestato per rapina aggravata. Nessuna traccia del suo complice.

La storia non è finita. Dopo le 5 di mattina, un passante che transitava in via Zubiani (zona ospedale Niguarda) ha notato un rottweiler che gironzolava solitario. Lo ha assicurato ad un albero con una tracolla e ha chiamato i carabinieri. Questi, arrivati sul posto, hanno capito che poteva essere il cane della vittima di via Benedetto Marcello. Così gliel'hanno portato e il festoso incontro è stato inequivocabile: si trattava proprio di lui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano: prendono a sprangate un ragazzo per rapina e fanno scappare il suo rottweiler

MilanoToday è in caricamento