Porta Venezia Porta Venezia / Corso Buenos Aires

Rapina alla Upim: rompe l'antitaccheggio ed esce con addosso il giubbotto rubato

Il giovane è stato arrestato

Rapina alla Upim

Prima ha staccato la placca antitaccheggio ad un giubbotto. Poi l'ha indossato ed è tranquillamente uscito dal negozio. Ma, "beccato" dall'addetto alla sorveglianza e accortosi che quello lo stava seguendo, ha deciso di tornare dentro per rimetterlo a posto. Una mossa che, però, non gli è stata sufficiente a evitare l'arresto per rapina impropria.

Il tutto è successo all'Upim di corso Buenos Aires nel pomeriggio di sabato 20 gennaio. Erano quasi le cinque. Protagonista un tunisino di venticinque anni alle prese con un addetto alla sicurezza particolarmente attento, che ha capito che quel giubbotto non era del giovane e ha deciso di seguirlo fuori dal negozio.

Una volta tornato dentro e riposto il giubbotto, il tunisino è stato bloccato dal sorvegliante. Ma, nel tentativo di aprirsi la via di fuga, lo ha spintonato. Nel frattempo sono arrivati però i poliziotti che lo hanno bloccato. Con sé aveva un tronchesino, utilizzato per spaccare la placca antitaccheggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina alla Upim: rompe l'antitaccheggio ed esce con addosso il giubbotto rubato

MilanoToday è in caricamento