Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Porta Venezia Porta Venezia / Via Lazzaro Palazzi

Porta Venezia, bar trasformato in "centrale dello spaccio": arrestati i due titolari

Nel locale trovati 50 grammi di hashish e 30 di cocaina. A casa di uno dei due anche una pistola rubata

Gestivano un locale notturno in via Lazzaro Palazzi, zona Porta Venezia. Ma, almeno secondo la questura milanese, avevano trasformato il loro bar in una "centrale" di spaccio di droga. Colti con le "mani nel sacco", due italiani di 31 e 35 anni sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Milano, diretta da Lorenzo Bucossi, in una operazione antistupefacenti. 

Gli uomini della mobile tenevano d'occhio il via vai all'interno del locale e, venerdì 12 aprile, durante un appostamento hanno notato una persona entrare, dirigersi dietro il bancone, prendere un involucro e uscire. Bloccato e perquisito, l'involucro era una "pallina" di cocaina. Così gli agenti hanno perquisito anche il bar. 

Cocaina, hashish e la pistola rubata

Dietro il bancone sono state trovate altre palline identiche a quella scoperta addosso alla persona che era uscita, per un totale di 30 grammi. Nella cassetta di sicurezza del locale, poi, c'erano due panetti di hashish da 50 grammi ciascuno e, a casa del più giovane dei due titolari è stata trovata una pistola calibro 7,65 con caricatore, risultata rubata a Roma tempo fa. 

Conseguenza inevitabile: i due soci sono stati arrestati per spaccio di droga e il 31enne risponderà anche di possesso illegittimo dell'arma e ricettazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta Venezia, bar trasformato in "centrale dello spaccio": arrestati i due titolari

MilanoToday è in caricamento