Porta Venezia Porta Venezia / Via Lazzaretto

Uomo si sdraia sui binari davanti al tram: arriva la polizia

Non sono note le cause della protesta

L'uomo davanti al tram (foto Francesco Russo)

Un uomo, nelle scorse ore, intorno alle 6, si è sdraiato di fronte a un tram in via Lazzaretto angolo Vittorio Veneto. In via Filzi, qualche tempo fa, c'era stato un episodio simile. Il guidatore si è fermato in tempo evitando l'investimento. 

L'immagine, scattata da Francesco Russo, ha fatto il giro dei social. Non è chiaro quale siano le motivazioni del gesto e cosa possa aver portato l'uomo, di origine straniera, a coricarsi sull'asfalto bloccando il mezzo Atm della linea 1. 

Sul posto, oltre a una pattuglia di polizia, è giunta anche un'ambulanza che ha soccorso la persona in evidente stato confusionale. 

II tram Atm ha poi proseguito la sua corsa. 

Sul fatto è intervenuto Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza: "La motivazione del gesto ancora non è chiara: potrebbe essere stato un modo per salire senza pagare il biglietto oppure una forma di protesta nei confronti di chi, sembrerebbe in questo caso, non gli ha dato da mangiare".

"Se questa nuova forma di protesta dovesse prendere piede, da settembre, quando Milano tornerà ad essere trafficata, i problemi saranno notevoli. Per l’ennesima volta, i milanesi, i dipendenti di Atm e i pendolari, si sono trovati in balia di extracomunitari, che, come spesso accade, non mancano di mostrare una totale mancanza di rispetto per la città che li ospita, quasi sicuramente in un centro di accoglienza, e dei suoi abitanti. Queste persone, spesso senza documenti e irregolari, sapendo di restare impunite, pensano di potersi permettere di fare qualsiasi cosa e questo è inaccettabile", prosegue.

"Per l’ennesima volta, i milanesi, i dipendenti di Atm e i pendolari, si sono trovati in balia di extracomunitari, che, come spesso accade, non mancano di mostrare una totale mancanza di rispetto per la città che li ospita, quasi sicuramente in un centro di accoglienza, e dei suoi abitanti. Queste persone, spesso senza documenti e irregolari, sapendo di restare impunite, pensano di potersi permettere di fare qualsiasi cosa e questo è inaccettabile. Polizia Locale e Forze dell’ordine si facciano vedere! Per impedire che individui come questi paralizzino la città ci vogliono maggiori controlli sul territorio. Questi individui devono essere immediatamente identificati, denunciati e, nel caso in cui risultassero con domanda d’asilo respinta o irregolari, rimpatriati", conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo si sdraia sui binari davanti al tram: arriva la polizia

MilanoToday è in caricamento