Lunedì, 21 Giugno 2021
Legnano Via Roma

Sorpreso con una «penna pistola», droga e contanti: arrestato

È successo all'alba di mercoledì. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri, sono arrivati a lui grazie a «informazioni confidenziali»

La «penna pistola», la droga e i contanti

Detenzione di arma clandestina e di sostanze stupefacenti. Sono le accuse a cui deve rispondere C.T., cittadino albanese di 28 anni arretato dai carabinieri all'alba di mercoledì nel quartiere Mazzafame di Legnano.

I militari dell'Arma sono arrivati a lui «seguendo alcune informazioni confidenziali», si legge in una nota della compagnia di Legnano. L'arma, una «penna pistola» calibro 22, è stata trovata nella tasca interna di una giacca; nella tasca esterna, invece, è stato trovato un astuccio da occhiali con sei cartucce e un bossolo esploso. La «penna», periziata da un esperto, è risultata essere in ottimo stato e funzionante. Una pistola pericolosa, facilmente occultabile ed efficace: capace di uccidere anche da una distanza di 20 metri. Clandestina perché, come recita la perizia, «Priva di marca e di altri caratteri di riconoscimento o che possano far ricondurre alla fabbricazione».

Non solo: dietro a un termosifone della camera da letto, avvolto in un calzino, è stato trovato un rotolo di banconote di vario taglio, per un totale di 5.000 euro. Mentre in un cassetto del comò sono stati trovati quattro grammi di marijuana ed una lista di nomi associati a importi variabili ma tutti superiori ai 1.000.

Il giovane si è giustificato dicendo che la droga era sua e che la lista di nomi non era altro che un gioco tra amici. Mentre i soldi ritrovati nella calza erano i risparmi di una vita. Per lui sono scattate le manette. Dichiarato in stato di arresto, è stato trasferito nel carcere di Busto Arsizio, a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso con una «penna pistola», droga e contanti: arrestato

MilanoToday è in caricamento