Legnano Porta Lodovica / Corso Italia

Maresciallo riconosce ricercato al supermercato: arrestata banda di rapinatori

È successo a Legnano, nel milanese. Il carabiniere si è trovato faccia a faccia con un ricercato per rapina mentre faceva la spesa all'Esselunga

I tre sono stati arrestati

Lo scorso 19 novembre il colpo in una gioielleria di Cavaria con Premezzo, nel varesotto. Una rapina da manuale, durata pochi attimi: il tempo necessario per immobilizzare i titolari e un cliente e scappare con ottantamila euro in gioielli. Poi la fuga, senza lasciare nessuna traccia.

Le forze dell’ordine, coordinate dal Pm Cristina Ria, li avevano riconosciuti. Erano ricercati ma introvabili, fino a ieri sera quando i carabinieri li hanno arrestati. A tradirli è stato una casualità: la persona sbagliata nel posto sbagliato al momento sbagliato. Tradotto: il maresciallo dei carabinieri di Cerro Maggiore ha riconosciuto uno dei rapinatori all'Esselunga di via Cantoni mentre, come lui, faceva la spesa. 

Il militare ha subito allertato i colleghi. Sul posto sono arrivati i carabinieri che lo hanno seguito di soppiatto fino in via Garibaldi. Lì lo hanno fermato e identificato. Successivamente i militari sono andati a “colpo sicuro” a casa dei due ricercati, dove li hanno beccati mentre guardavano la televisione.

Per i tre sono scattate le manette. Espetate le formalità di rito in caserma sono stati traferiti nel carcere varesino di San Vittore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maresciallo riconosce ricercato al supermercato: arrestata banda di rapinatori

MilanoToday è in caricamento