menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il pusher è stato arrestato dai carabinieri

Il pusher è stato arrestato dai carabinieri

Legnano, arrestato il "Principe degli spacciatori"

L'uomo, grazie alla sua astuzia per eludere i controlli delle forze dell'ordine, si era guadagnato il soprannome di "Principe degli spacciatori"

Era furbo, talmente furbo che tra i carabinieri si era guadagnato il soprannome di "Principe degli spacciatori". Il "Principe", infatti, non era mai stato pizzicato in flagranza di reato, era sempre riuscito ad eludere i controlli di polizia, ma nella serata di venerdì, insieme ad una ucraina di 27 anni, è finito in manette.

Tutto è cominciato durante un servizio antidroga. I carabinieri hanno fermato un 35enne legnanese a Cerro Maggiore, dopo averlo visto acquistare una dose di stupefacente da una coppia. Fermato, veniva trovato effettivamente in possesso di una dose di cocaina e quindi i militari hanno proceduto a bloccare la coppia di pusher che, vistisi scoperti, hanno tentato una fuga a bordo di un’auto.

Non hanno fatto molta strada. La coppia di malviventi è stata fermata e perquisita. L'uomo, un albanese di 29 anni, non aveva addosso nulla. La donna, invece, nascondeva nel basso ventre due dosi di cocaina e cinquecento euro in contanti. È scattata la perquisizione domicliare della loro casa di Solbiate olona, nel varesotto. Tra le quattro mura sono stati trovati cinquemila euro in contanti, vari telefoni cellulari e fogli riportanti nomi e cifre attestanti le compravendite di stupefacenti. La coppia è stata arrestata e trasportata nel carcere milanese di San Vittore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento