rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Legnano Legnano / Corso Italia

Legnano, usa violenza contro una sua dipendente: arrestato

I carabinieri di Legnano hanno arrestato un marocchino di quarant'anni per violenza sessuale: l'uomo è saltato addosso ad una ragazza di vent'anni

Era una normale giornata di lavoro per Marta — nome di fantasia —, ventenne legnanese. Stava facendo le pulizie in un condominio di Legnano quando il suo datore di lavoro, un egiziano di quarant'anni, le ha messo le mani addosso.

I due erano nelle cantine del palazzo, lontani da occhi indiscreti. L'uomo le si è avventato addosso: l'ha abbracciata energicamente, palpeggiandola, e ha cercato di baciarla nonostante la giovane cercasse di divincolarsi.

Fortunatamente la ragazza è riuscita a scappare. Una volta al sicuro ha cercato l'aiuto dei carabinieri. Da qui la ricostruzione dell'accaduto, che vi abbiamo descritto. Sul posto è intervenuta una pattuglia del nucleo radiomobile di Legnano che ha rintracciato l'uomo. Per lui si sono spalancate le porte del carcere milanese di San Vittore, dove nei prossimi giorni sarà interrogato. Ai militari dell'Arma si è giustificato dicendo di aver perso la testa "preso dal diavolo". L'uomo dovrà ora rispondere della pesante accusa di violenza sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano, usa violenza contro una sua dipendente: arrestato

MilanoToday è in caricamento