Legnano Piazza San Magno

"Pericolose per i pedoni": per Natale il sindaco di Legnano chiude il centro alle bici

Secondo il primo cittadino della Lega i ciclisti avrebbero causato diversi incidenti con i pedoni

Piazza San Magno a Legnano (Instagram/nix1380)

Centro città off limits per le biciclette. Accade a Legnano, provincia di Milano, dove la giunta guidata da Giambattista Fratus (Lega) ha messo al bando i i ciclisti per un mese e mezzo: nel periodo natalizio. Il motivo? Garantire l'incolumità ai pedoni.

Il divieto sarà in vigore dal 1° dicembre al 15 gennaio. L'ordinanza vieta esplicitamente in alcune vie e piazza del centro "di circolare in sella ai velocipedi, che dovranno essere condotti a mano" e di "circolare con pattini, skateboards e altri acceleratori di andatura". E per chi sgarra è pronta una multa da cinquanta euro. Ma il divieto non è valido per i bambini al di sotto dei sei anni, per loro però è scattato il divieto di "giochi a palla o simili".

La decisione sembra essere quella di difendere le vie dello shopping e del commercio e nel testo dell'ordinanza si legge nero su bianco che "i pubblici esercizi della zona hanno installato le proprie infrastrutture all'aperto". Non solo, la decisione — secondo il sindaco — è stata causata anche dai ciclisti indisciplinati: "la circolazione dei velocipedi nella zona a traffico limitato del centro ha causato numerosi inconvenienti a danno dei pedoni e che sono molteplici gli esposti dei cittadini che denunciano la velocità sostenuta dei velocipedi in qualsiasi condizione di traffico". Ma i ciclisti potranno comunque attraversare il centro, ma con la bici a mano. Un esperimento, quello di Natale, che potrebbe diventare la regola: se ci saranno buoni risultati il centro di Legnano potrebbe chiudere per sempre ai ciclisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pericolose per i pedoni": per Natale il sindaco di Legnano chiude il centro alle bici

MilanoToday è in caricamento