Legnano Via Roma

Castano Primo, trovati con armi da guerra in casa: due arresti

I carabinieri hanno arrestato due italiani di 34 anni: nelle loro abitazioni sono state trovate otto armi da fuoco tra cui due Kalashinikov

Le armi sequestrate

Due uomini di 34 anni sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Legnano per il reato di detenzioni illecita di armi. Si tratta di S.M. e S.G., entrambi italiani e residenti a Castano Primo (Milano). I militari dell’Arma — secondo quanto scritto in una nota — sono arrivati a loro in seguito a una intensa indagine.

Le armi — quattro mitragliatori, un fucile e tre pistole — sono state trovate dai carabinieri durante una perquisizione nelle loro abitazioni. Una pistaola con cinque proiettili nel caricatore era stata nascosta dietro alla culla del figlio.

Nello specifico sono state sequestrati quattro mitragliatori: due AK47 (i «Kalashnikov», nda), una mitraglietta Skorpion e una mitraglietta Mab modificata artigianalmente. Trovate anche una pistola Colt calibro 45 con la matricola abrasa, una “Beretta 70” cal. 7,65, una pistola a tamburo, oltre a un fucile ad avancarica calibro 12 e circa trecento munizioni di vario calibro.

Per i due 34enni si sono spalancate le porte della casa circondariale di Busto Arsizio (Varese) a disposizione dell’autorità giudiziaria. Nulla è trapelato in merito al perché i due avessero tali armi nelle proprie abitazioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castano Primo, trovati con armi da guerra in casa: due arresti

MilanoToday è in caricamento