LegnanoToday

52enne cade dal tetto di un capannone: gravissimo

È successo nella mattinata di giovedì in un capannone di Cerro Maggiore. L'uomo stava lavorando sul tetto quando è caduto a causa del cedimento di un lucernario in plexiglass

Un'ambulanza e un'automedica (immagine repertorio)

Un uomo di 52 anni lotta tra la vita e la morte dopo essere precipitato dal tetto di un capannone di via Alessandro Manzoni a Cerro Maggiore, nel milanese. È successo nella mattinata di giovedì, poco prima delle 11.50 come riportato dall’azienda regionale di emergenza urgenza.

Secondo una prima ricostruzione l'uomo stava controllando il tetto della propria abitazione quando si è avventurato sul tetto del capannone confinante. Accidentalmente ha messo i piedi su un lucernario in plexiglass che si è rotto facendolo rovinare al suolo. Un volo tremendo: quasi sei metri.

Le condizioni del 52enne sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 ha inviato sul posto un’ambulanza e un’automedica in codice rosso. L’uomo è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Legnano. Le sue condizioni sono critiche. Per i rilievi è intervenuta la polizia locale.

AGGIORNAMENTO: l'uomo, Stefano Candiani, non ce l'ha fatta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento