Legnano

Confindustria AM: "Questo è il momento di rimboccarci le maniche"

Confindustria Alto Milanese fa una fotografia della situazione ottimistica locale del comparto industriale, ma il presidente si dichiara perplesso sulla situazione nazionale

Andrea Pontani direttore e Gianangelo Mainini presidente Confindustria AM

Crisi economica. Due parole che racchiudono paura, rabbia, ansia, pessimismo da parte di tutti. Uno spiraglio di ottimismo e speranza si percepisce nelle parole di Gianangelo Mainini, presidente di Confindustria Alto Milanese nei riguardi del comparto industriale del legnanese.

“C’è stato un leggero peggioramento, ma il fatturato ha tenuto. Il problema è il costo delle materie prime è aumentato e il costo del denaro è aumentato per gli shock finanziari. 120 imprese nostre associate hanno risposto al nostro monitoraggio della situazione. Fino al 30 agosto c’è stata una diminuzione delle richieste di cassa integrazione, da 100 a 77, da parte delle nostre imprese. Stanno tenendo duro”, spiega.

Ma se si esce dai confini e si fa una fotografia della situazione nazionale l’ottimismo sfocia in perplessità. “Non ci aspettiamo niente. Confindustria è stanca, soprattutto la Marcegaglia, ma ho paura che anche le sue misure non siano immediate. Basta con le trattative. Il governo deve darci delle risposte e deve capire che siamo arrivati “alla frutta”. Il processo di sgonfiamento dello stock del nostro debito pubblico, già molto alto, non è semplice e veloce. Per il nostro paese non sono necessarie misure di austerità, ma puntare alla crescita economica, che è assente da 10 anni, come unico modo per erodere il debito", continua.  

"Deve esserci un cambiamento culturale - prosegue -, una rieducazione, per esempio più efficienza energetica. Noi siamo bravi nell’ottimizzazione, nell’ingegnerizzazione di queste risorse.Questo è il momento per rimboccarci le maniche. Adesso sarà la crisi, nel 2009 c’è stata la prima fase che ha fatto una selezione “naturale””, conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria AM: "Questo è il momento di rimboccarci le maniche"

MilanoToday è in caricamento