rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Legnano Legnano

Da confindustria AM arrivano segnali di ottimismo. Il 50% delle imprese investiranno nel 2012

Da un bilancio di inizio anno dalla confindustria alto milanese arrivano segnali positivi rispetto all'andamento nazionale. Il 50% delle imprese associate investiranno nel 2012

I sindacati tre settimane avevano manifestato una forte preoccupazione, ma dal fronte confindustia alto milanese c’è ottimismo nonostante i sacrifici non mancheranno. Il 2011, secondo l’indagine trimestrale, emerge che il comparto industriale del territorio ha tenuto: la produzione è, seppur leggermente, aumentata, il fatturato è rimasto stabile, ma il settore che più ha sofferto è stato quello occupazionale anche se non ha subito scossoni ma è rimasto stabile.

Per il 2012 la visione è meno tragica di quello che ci si potrebbe aspettare. “Il  40% delle nostre imprese associate ha attese di crescita, secondo il 44% il fatturato rimarrà stabile e solo il 7% pensa che subirà una diminuzione”, spiega Gian Angelo Mainini presidente di confindustria AM.

Il dato più impressionante è che il 50% delle imprese ha espresso la volontà di voler investire quest’anno. Gli investimenti si pensa possono essere relativi allo sviluppo di un prodotto, all’ammodernamento della struttura o alla scelta dell’internazionalizzazione. "Una caratteristica dell'economia italiana è che le imprese sono flessibili, sono capaci ad innovare. Il quadro rimane difficile, ma con degli spiragli di luce", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da confindustria AM arrivano segnali di ottimismo. Il 50% delle imprese investiranno nel 2012

MilanoToday è in caricamento