rotate-mobile
Legnano Legnano

Legnano eccelente per la cura dell'ictus, il 17% trattati con trombolisi

L'ospedale di Legnano ha raggiunto importanti risultati nella cura dell'ictus. Il 17% degli ammalati sono stati trattati con una nuova terapia, la trombolisi. Nelle altre strutture lombarde si sfiora appena il 4%

Elena Gelvi, 44 anni residente nel Magentino, venerdì scorso non è stato di certo il giorno più memorabile della sua vita, ma se l'è cavata. In mattinata si è sentita male e subito è iniziata la corsa in ospedale, dapprima a quello di Magenta per poi essere trasferita a Legnano.

La signora presentava quasi tutti i sintomi dell'ictus (bocca storta, formicolio agli arti, cefalea improvvisa e la perdita della forza questi i principali) e infatti la TAC lo ha dimostrato. Elena era la paziente perfetta per poter effettuare la trombolisi, una nuova terapia endovenosa per la cura all'ictus cerebrale che è la prima causa di invalidità e la seconda di demenza.

Elena era perfetta perchè la tempestività della diagnosi ha fatto sì che non passasse troppo tempo in quanto va effettuata entro tre ore dall'ictus, era minore di 80 anni, età limite e altre condizioni favorevoli al trattamento.

Legnano è l'eccellenza, è al primo posto per i pazienti curati con questa terapia arrivando al 17% a differenza del 4% appena sfiorati di Gallarate. Questi risultati sono frutto di una preparazione continua di tutti i protagonisti delle Stroke Unit, ossia unità dotata di personale specificatamente addestrato e di attrezzature adeguate in grado di effettuare tempestive terapie mirate e.

Inoltre risultati ottenuti anche grazie ad una maggiore educazione alla popolazione da parte dei medici di base al riconoscimento precoce dei sintomi e all'allertamento del 118 evitando l'autopresentazione in ospedale. E' importante chiamare immediatamente il 118 perchè in Lombardia è stato istituito il codice ictus e quindi prioritario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano eccelente per la cura dell'ictus, il 17% trattati con trombolisi

MilanoToday è in caricamento