LegnanoToday

Legnano, usa il figlio di nove mesi per chiedere l’elemosina in strada: madre denunciata

La donna, nigeriana, e il figlio sono poi stati accompagnati in una struttura protetta

Foto repertorio

Una donna, nigeriana e senza fissa dimora, è stata denunciata dalla polizia locale di Legnano con l’accusa di “impiego di minori nell’accattonaggio”. 

La madre è stata fermata nel pomeriggio di lunedì mentre chiedeva l’elemosina in via per Castellanza. Con lei, hanno accertato i vigili, c’era il figlioletto di soli nove mesi, che se ne stava tranquillo in braccio alla donna impegnata nell’accattonaggio. 

Il minore, preso in custodia dagli agenti, è stato accompagnato all’ospedale di Legnano, dove i medici hanno escluso segni di maltrattamento. 

Gli stessi ghisa, dopo aver identificato la nigeriana, hanno accertato che la donna non aveva un’abitazione e l’hanno accompagnata assieme al figlioletto in una struttura protetta in provincia di Pavia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento