rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Legnano Legnano

Fli si spacca, nasce il gruppo "Indipendenti per Legnano"

I consiglieri Barone, Rocco e Commodare abbandonano il gruppo Fli, lasciando da solo Antonio Guarnieri, e istituiscono un nuovo gruppo "Indipendenti per Legnano"

Il gruppo Futuro e Libertà, presente in consiglio con 4 consiglieri (Antonio Guarnieri, Eugenio Rocco, Marco Commodaro e Antonino Barone) si spacca e nasce il gruppo "Indipendenti per Legnano".

La comunicazione è stata data ieri sera, in occasione della serata quinta e conclusiva della "maratona" del pgt in consiglio. Già nella prima serata, lunedì 17, si erano acuiti i dissapori tra i componenti del gruppo, quando Guarnieri perde il ruolo di capogruppo di Fli sostituito da Barone, ma ieri la svolta e l'abbandono dei tre consiglieri al gruppo.

"Continueremo a portare avanti gli interessi di Legnano e a sostenere il sindaco Lorenzo Vitali senza però mancare di rappresentare e sostenere le nostre tesi. Noi preferiamo essere che apparire", dichiara il consigliere Antonino Barone, capogruppo.

"Finalmente si è fatta chiarezza ed è assurda l'autonomina di Barone come capogruppo e poi dopo 3-4 dopo se ne va. Non accetto lezioni di coerenza da persone che hanno cambiato partito tante volte", ribatte Antonio Guarnieri, rimasto solo perchè con l'abbandono il Fli non raggiunge il numero minimo.

Per questo, infatti, il sindaco, dopo aver ringraziato il neo gruppo per il loro sostegno chiede a quest'ultimo di decidere da che parte stare se rimanere nella maggioranza o all'opposizione visto che è stato l'unico della maggioranza ad essersi unito all'opposizione nel votare l'approvazione definitiva al pgt.

"Rimango nella maggioranza, ma il pgt è un altra cosa", si difende.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fli si spacca, nasce il gruppo "Indipendenti per Legnano"

MilanoToday è in caricamento