rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Legnano Legnano / Via Roma

Legnano: scoperto laboratorio-dormitorio cinese. Due denunce

I poliziotti hanno denunciato il titolare per sfruttamento di manodopera clandestina. Denunciato anche un cittadino che ha cercato di corrompere gli agenti

Due denunce, una per sfruttamento di manodopera clandestina, l’altra per corruzione. È il risultato di un’operazione svolta nella mattinata di lunedì dalla polizia di Stato che ha portato alla luce a Legnano (Milano) un’azienda-dormitorio cinese.

Tutto è iniziato quando una volante del commissariato di Legnano è entrato nell’area industriale per consegnare una notifica a un cittadino cinese. Entrati nell’immobile i poliziotti si sono trovati di fronte a una fabbrica-dormitorio cinese.

Sono scattati i controlli e quattro uomini sono stati trovati senza documenti e permesso di soggiorno. Durante le operazioni un referente dei lavoratori ha cercato di corrompere un agente infilandogli cinque banconote da cento euro nella tasca dei pantaloni. I soldi sono stati sequestrati, mentre per lui — unico in regola con il permesso di soggiorno — è scattata una denuncia per corruzione. 

Il titolare dello stabilimento è stato denunciato per sfruttamento di manodopera clandestina. I quattro operai senza documenti sono stati messi a disposizione dell’ufficio immigrazione dell Questura di Milano che nei prossimi giorni avvierà le procedure per l’espulsione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano: scoperto laboratorio-dormitorio cinese. Due denunce

MilanoToday è in caricamento