Giovedì, 17 Giugno 2021
Legnano

Aggressione allo stadio, daspo per tre tifosi lilla

Per i tre tifosi del Legnano, che a fine partita contro il Cusago si erano introdotti in un'area riservata aggredendo poi un calciatore avversario e un giornalista, il provvedimento è la daspo, il divieto di assistere alle manifestazione sportive

La tifoseria del Legnano Calcio

Daspo, divieto di assistere alle manifestazioni sportive sia nazionali sia internazionale, è questo il provvedimento per tre ultras lilla, di età compresa da 29 ai 26 anni, che alla fine della partita, disputata il 26 febbraio scorso allo stadio Mari, Legnano contro Cusago (0-2) si erano introdotti in un'area riservata, quella degli spogliatoi, dove avrebbero poi aggredito un giocatore avversario, la cui "colpa" fu l'esultanza dopo il goal, e un giornalista. 

Per uno di loro, già con precedente daspo, l'interdizione, con obbligo di firma dai carabinieri di Parabiago, a un qualsiasi stadio e nelle zone periferiche nè prima, nè durante, nè dopo ogni partita durerà, dalla data di notifica, ovvero il 26 aprile, ai prossimi due anni; mentre per gli altri due la durata è di un anno. Le indagini, coordinate dal vicequestore di Legnano Antonio D'Urso, potrebbero portare alla luce altri possibili trasgressori. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione allo stadio, daspo per tre tifosi lilla

MilanoToday è in caricamento