Domenica, 21 Luglio 2024
Legnano Legnano

Alfano, "Siamo chiamati a decidere un uomo prima che un politico"

Angelino Alfano, segretario Pdl, è giunto a Legnano per sostenere tutti i candidati sindaci del partito. Per Legnano Lorenzo Vitali, il sindaco uscente

"Nelle nostre città siamo chiamati a decidere un uomo prima che un politico. L'uomo che mette le mani nel forno senza sporcarsele di farina. Bisogna fare le cose senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini. Questa è l'essenza dell'etica del fare e abbiamo fatto scelte giuste", così Angelino Alfano, segretario Pdl, sostiene le candidature dei sindaci di partito in corsa per le amministrative. 

In un teatro Cantoni a Legnano stracolmo, il segretario fa il suo intervento toccando non solo temi nazionali di forte attualità, ma anche quelli "caldi" del l'altomilanese, come la vicenda delle tre sedi giudiziarie distaccate, presente il Comitato per il decentramento della giustizia; il lavoro, presenti confcommercio e confartigianato. "Agli avvocati (n.d.r Brumana e Dell'Acqua) rispondo che conosco bene le specificità del territorio - ha proseguito -. La questione è seria e mi impegnerò affinché il territorio non si privi del tribunale".

Sul palco Lorenzo Vitali, candidato e sindaco uscente di Legnano, "ringrazio i big del partito per la loro presenza. Sono stati cinque anni complessi e gli obiettivi dati dal governo li abbiamo rispettati senza mettere l'addizionale irpef, ridotto l'indebitamento pro- capite, mantenuto al minimo i "costi della politica" e dismesso immobili non strategici per l'attività del comune. Ora, con le persone che mi sostengono, intendiamo proseguire per consolidare il cambiamento di Legnano in una direzione di sempre maggiore efficienza e efficacia". 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alfano, "Siamo chiamati a decidere un uomo prima che un politico"
MilanoToday è in caricamento