LegnanoToday

Confiscati beni per un milione al padrino di Legnano Vincenzo Rispoli

Sono stati confiscati beni per un valore di 4 milioni al padrino Vincenzo Rispoli, capo della 'ndrangheta di Legnano-Lonate Pozzolo, e al commercialista dell'organizzazione criminale Giulio Baracchi

Operazione della Dda

Una villa a Legnano e un terreno agricolo a Cirò Marina (Crotone), due auto e conti correnti per un valore complessivo di oltre un milione di euro sono i beni confiscati, in esecuzione di un decreto emesso dal Tribunale di Milano su richiesta della Dda, al boss Vincenzo Rispoli, capo della 'ndrangheta di Legnano-Lonate Pozzolo (Varese) legata alla cosca dei Farao-Marinicola di Cirò Marina, già condannato a 11 anni di reclusione per associazione a delinquere di stampo mafioso.

A Giulio Baracchi, commercialista dell'organizzazione criminale, sono stati espropriate case, terreni e box a Portovaltravaglia (Varese), oltre alle quote di una società che si occupa di gestione del personale e titoli bancari arrivando a una quota di altri 3 mln di euro.

I beni, secondo i carabinieri, provengono da attività di usura ed estorsione, il cui denaro Rispoli lo reinvestiva in imprese edili e commerciali, e l'operazione rientra nelle azioni di contrasto alle infiltrazioni mafiose in Lombardia che ha aveva già portato alla confisca di beni per un valore di 33 milioni di uero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus e coprifuoco Milano e Lombardia: si possono comprare alcolici ai supermercati dopo le 18

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento