Lunedì, 21 Giugno 2021
Legnano

Legnano, la GdF scopre altri 18 lavoratori in nero

La Guardia di Finanza di Legnano ha scoperto nuovi laboratori clandestini, spesso case - lavoro in cui lavoravano 18 cittadini cinesi, tre in Italia irregolarmente. Richiesto dalla Asl lo sgombero dei locali

Lavoravano in posti angusti, inadatti, che fungevano spesso anche da dormitorio. Sono i 18 cittadini cinesi, tre dei quali in Italia senza permesso di soggiorno, scoperti negli ultimi giorni dalla Guardia di Finanza di Legnano. Un nuovo giro di vite, nella lotta al lavoro nero.

  I laboratori fungevano anche da alloggio e deposito  


I laboratori - alloggio, dotati di piccola cucina, fungevano anche da deposito merce. I militari hanno richiesto l'intervento della Asl che presto dovrebbe predisporre lo sgombero dei locali per inagibilità. Precarie anche le condizioni igieniche dei locali fatiscenti.

Nel corso delle operazioni sono stati eseguiti anche controlli relativi al rilascio dello scontrino fiscale. Numerose le violazioni in merito. In un caso, dal gennaio del 2010 a questi giorni, si è scoperto che un esercente non aveva emesso 242 scontrini fiscali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano, la GdF scopre altri 18 lavoratori in nero

MilanoToday è in caricamento