rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Legnano Legnano

Il congedo, Vitali: "alla mia città il saluto più sincero e affettuoso"

Ecco le parole di congedo di Lorenzo Vitali, sindaco di Legnano degli scorsi cinque anni

Ecco le parole di congedo di Lorenzo Vitali, sindaco di Legnano degli scorsi cinque anni. "Al termine di questi cinque anni, rivolgo alla mia città il saluto più affettuoso e sincero. Sono stati anni importanti, molto impegnativi, nei quali ho agito sempre con responsabilità per il bene comune, anche quando ho preso decisioni impopolari. Amministrare una città come Legnano è appassionante e mi ha assorbito completamente; i dati dimostrano quanto lavoro abbiamo fatto, in anni certamente non facili nei quali però siamo riusciti a rispettare tutti i parametri di bilancio, a mantenere la città a un livello di indebitamento molto basso e ad avere una struttura comunale “virtuosa”. Tutto questo senza mai gravare i cittadini della famigerata addizionale irpef. Legnano è una città in cui è bello vivere: questo risultato non è frutto di un miracolo, ma di competenze, capacità e grande lavoro. Per questo ringrazio innanzi tutto tutti coloro che hanno lavorato con me: la giunta e il consiglio comunale, i dirigenti e il personale del comune. Ma soprattutto ringrazio i cittadini che mi hanno sostenuto e ancora mi sostengono, così come quelli che mi hanno criticato: ho scelto di essere il Sindaco di tutti e, pur con il rammarico di questo momento, esprimo gratitudine per l’esperienza che ho vissuto appieno ogni giorno. Auguro ad Alberto Centinaio e alla sua squadra buon lavoro per il bene della nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il congedo, Vitali: "alla mia città il saluto più sincero e affettuoso"

MilanoToday è in caricamento