Legnano

«Lavorerai come badante». Ma la fanno prostituire: arrestati 3 aguzzini

Una ragazza romena di 19 anni era da tempo costretta da tre connazionali a prostituirsi. Salvata dai carabinieri di Legnano mentre per l'ennesima volta stava cercando di scappare

La donna aveva tentato di ribellarsi per l'ennesima volta

Lo scorso ottobre abbandona la sua patria, lasciando un padre alcolista e una madre malata, nella speranza di poter lavorare come badante, come da promessa da parte di tre connazionali che l'hanno attirata in Italia. Ma la realtà è ben presto diversa. Il sogno si infrange, perchè costretta dagli stessi uomini a prostituirsi.

E' questa la storia, purtroppo simile a tante altre, di una ragazza romena di 19 anni. Da tempo cercava di abbandonare questa vita, ma quando la notte del 5 febbraio ha cercato di opporre resistenza,  con forza è stata caricata in macchina dai tre connazionali

Una pattuglia carabinieri di Legnano, mentre transitava sulla provinciale 229 all'altezza di Arluno, ha assistito alla scena ed è intervenuta arrestando i tre sfruttatori per tentato sequestro di persona finalizzato allo sfruttamento della prostituzione. La giovane è protetta in una comunità.

Agli agenti confessa di essere stata più volte picchiata nel campo nomadi di Corsico, dove era costretta a vivere e ogni sera consegnava i guadagni. I carabinieri stanno accertando se ci sono altre giovani sfruttate.

 

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Lavorerai come badante». Ma la fanno prostituire: arrestati 3 aguzzini

MilanoToday è in caricamento