rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Legnano Legnano / Piazza San Magno

Legnano, Cgil in piazza: "In 34 mesi Berlusconi ha impoverito Paese"

"34 mesi di governo Berlusconi hanno impoverito il paese, depresso l'economia, aumentato la disoccupazione e la pressione fiscale", così recita un volantino in piazza a Legnano. Proteste per la casa di riposo Accorsi

“34 mesi di governo Berlusconi hanno impoverito il paese, depresso l’economia, aumentato la disoccupazione e la pressione fiscale, abbassato le tutele ai lavoratori, tagliato lo stato sociale, penalizzato i pensionati, umiliato il lavoro e la dignità delle donne. Le scure su scuola, università e ricerca colpisce il futuro dei giovani; i tagli alla cultura mortificano la storia e l’arte del nostro paese…”, così recita un volantino presente su un banchetto in Piazza San Magno oggi, giorno in cui la mobilitazione sociale è protagonista in molte piazze d’Italia.

Uno sciopero generale indetto dai sindacati nazionali a sostegno di proposte concrete per il lavoro e per il nostro bel paese. Per uscire dalla crisi, per difendere i redditi, per una nuova politica industriale e per rilanciare gli investimenti, per la scuola pubblica, l’università e la ricerca e infine per un welfare diffuso e di qualità. Presenti anche le rappresentanze dei sindacati locali come la Cgil Ticino Olona che difende gli ospiti e i lavoratori della casa di riposo “Accorsi” con uno slogan: la casa di riposo “Accorsi” non si vende.

Sciopero Cgil a Legnano - Foto di Paola Vilone

Un no "all’arroganza" dell’amministrazione che considera come “una semplice operazione finanziaria” la salute degli ospiti e i diritti dei lavoratori. Chiedono che le rette siano sostenibili per le famiglie dei parenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnano, Cgil in piazza: "In 34 mesi Berlusconi ha impoverito Paese"

MilanoToday è in caricamento