rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Legnano Legnano / Via Guglielmo Marconi

Medico massacra l'ex moglie con un mattarello: le sfonda il cranio

Il fatto a Legnano. La donna è ricoverata in gravissime condizione; pestata con violenza inaudita sull'androne del proprio palazzo e lasciata in un lago di sangue

E' ancora in condizioni disperate la donna che, nel pomeriggio di mercoledì 27 giugno, è stata massacrata probabilmente con un mattarello dall'ex marito. Il fatto è accaduto in via Marconi, nel centro di Legnano. 

Per cause ancora da accertare, secondo una prima ricostruzione, la donna sarebbe stata raggiunta dall'ex marito nell'androne del palazzo. Qui sarebbe cominciato un diverbio, ben presto trasformatosi in un incubo. La donna è stata colpita più e più volte; le è stato sfondato il cranio, ha perso ciocche di capelli ed è stata ferita alle spalle. Poi è stata lasciata esanime in un lago di sangue.

Sul posto sono poi intervenuti carabinieri, polizia locale e i soccorritori della Croce bianca. La donna è in condizioni disperate all'ospedale di Legnano.

L'ex marito, a quanto è emerso un medico 50enne, è stato arrestato dai militari legnanesi. Probabile l'accusa di tentato omicidio.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico massacra l'ex moglie con un mattarello: le sfonda il cranio

MilanoToday è in caricamento